image1 image2 image3

NEWS

Dalla Corte di Cassazione un contributo per il principio di separazione fra Stato e Chiesa

vignettavauroscuoleprivate97Buongiorno Livorno esprime soddisfazione per le sentenze della Corte di Cassazione che hanno condannato due scuole cattoliche livornesi a pagare l’Imposta comunale sugli immobili (Ici) mai versata nel periodo 2004–2009 per un importo complessivo di 422mila euro (soldi, fra l’altro, che potrebbero rappresentare una piccola boccata d’ossigeno per le desolanti casse comunali e che comunque potrebbero essere pagate attraverso rate concordate, in modo da non mettere in ginocchio le due realtà e per non creare troppi disagi ai lavoratori coinvolti).
Le sentenze hanno soprattutto il merito di applicare la legge e di contribuire a fare qualche passo avanti nella direzione del principio di separazione fra Stato e Chiesa.
La discussione durerà a lungo anche perchè coinvolge il già fragile e precario rapporto sul terreno educativo tra stato e chiesa. Il mondo cattolico è in subbuglio e comincia a temere in primo luogo l’«effetto contagio». Viene ribadito il concetto che con la scuola paritaria lo stato risparmia sull’ istruzione, tema molto caro a tutti coloro che sperano in un arretramento del sistema statale, e si prospettano danni incalcolabili arrivando fino alla chiusura delle scuole cattoliche che hanno, però, notevoli finanziamenti dallo stato, dalle regioni e dai comuni.

Leggi tutto...

Ciao Pino

lutto

Il gruppo consiliare di Buongiorno Livorno ed il Direttivo di #BuongiornoLivorno sono vicini a tutte le persone che amano Pino e che, più dolorosamente, oggi sono chiamate a fare i conti con la sua assenza. Ai familiari, agli amici, ai consiglieri e alle consigliere del Movimento 5 Stelle. In punta di piedi, con la modestia e la timidezza di chi appena lo ha conosciuto, ci uniamo alla loro tristezza, alla loro rabbia, al loro rimpianto.

Oggi il Consiglio Comunale è sicuramente un posto più povero. E così Livorno. A noi, a ognuno di noi, il
compito di raccogliere il testimone che Pino ha lasciato. Che i suoi cari possano nel tempo trovare un po' di consolazione nella consapevolezza che parte di ciò per cui Pino visse ancora vive e, vivendo, tiene in qualche modo in vita anche lui. Che tutti coloro che ancora si trovano in una condizione di fragilità possano contare sul l'impegno che Pino ha profuso fino all'ultimo per il diritto di ognuno a provare a essere libero e felice. Che la sua scomparsa abbia per noi, per tutti e tutte noi, l'aspetto e il senso di una chiamata ad un impegno politico ancora più concreto.

 

Gruppo Consiliare Buongiorno Livorno

Il Direttivo di #BuongiornoLivorno

 


Solidarietà per Suruç, al fianco di Kobane

surucSuruç è una città del sud della Turchia di 100 mila abitanti e a 500 metri sul livello del mare, prossima al confine con la Siria, a circa 10 km da Kobane.

Suruç ha ospitato decine di migliaia di profughi provenienti da Kobane e dai villaggi vicini durante i mesi dell’assedio da parte dell’ISIS.

Suruç ha ospitato nelle proprie strutture ospedaliere i civili feriti dagli attacchi dell’ISIS.

Suruç è governata dall’HDP, il partito filo curdo “vero” vincitore politico delle lezioni in Turchia dello scorso mese di giugno.

Suruç è il crocevia di tutti gli aiuti diretti a Kobane, che però difficilmente riescono a varcare il confine turco.

Suruç, con il proprio Centro culturale Amara, è la base logistica, il centro di coordinamento e il punto di riferimento per tutti gli attivisti e volontari che dalla Turchia e dagli altri paesi europei ed extra europei arrivano in Kurdistan per offrire il proprio aiuto alle popolazioni colpite dalla guerra scatenata dall’ISIS.

Leggi tutto...

Livorno, Italia. Estate 2015.

cisonounimmigratoUn aspetto della vita cittadina, l’accoglienza dovuta (e regolata dalla legge) ai richiedenti asilo diventa un terreno di scontro politico, di sciacallaggio mediatico e fa emergere un aspetto di parte della cittadinanza livornese che si poteva ritenere minoritario e, soprattutto, giustamente timoroso di manifestarsi.

Non è più così, o forse non lo è mai stato e ci siamo illusi di essere diversi da ciò che pensavamo di noi stessi come città. E’ bastato che la realtà tangibile facesse il suo ingresso, che persone in carne e ossa prendessero il posto di rappresentazioni un po’ oleografiche, per svegliare la bestia.

In città si avverte un fastidio neanche troppo trattenuto nei confronti di persone provenienti da situazioni insostenibili, fuggite da guerre e da governi feroci. Per fortuna non si è ancora arrivati a episodi come quelli avvenuti a Treviso o a Roma nei giorni scorsi, ma la direzione è molto pericolosa.

I fatti recenti del Melo sono lì a ricordarcelo. Cinque minorenni africani, certificati come tali dalla Prefettura, inseriti in un percorso protetto gestito dalla Regione Toscana, vengono sistemati in un’ala dell’edificio che ospita una Casa Famiglia per madri in difficoltà. Prima di tale assegnazione le Istituzioni hanno fatto tutte le verifiche di compatibilità necessarie. Al diffondersi della notizia, due utenti della struttura, rivelatesi poi attiviste della Lega, denunciano immediatamente il fatto cercando solidarietà (che non trovano) nel quartiere. Ovviamente segnalano il fatto a Matteo Salvini che, approfittando di un’iniziativa serale in Versilia, il pomeriggio del 15 luglio scorso si ferma anche davanti alla struttura di Via Caduti del Lavoro tirandosi dietro il circo mediatico che lo accompagna. La strumentalità dell’iniziativa è palese: in passato altri minori di sesso maschile sono stati ospitati in quella struttura, e non si hanno notizie di proteste analoghe.

Leggi tutto...

Buongiorno Livorno e Buongiorno Toscana con Sesto Bene Comune

salviamolapianaChi ha bocca per sperticarsi sulla sinistra che verrà di rado ha anche occhi per vedere la sinistra che c'è già, laddove essa vive e gode di ottima e promettente salute. Come a Sesto Fiorentino. 
L'esperienza di Sesto Bene Comune alle scorse elezioni amministrative, con la candidatura di Maurizio Quercioli a sindaco, ne è stato un primo segnale. L'ottimo risultato di Ivan Moscardi alle ultime elezioni regionali ne è stata una bella e significativa conferma. Due esiti che sono il frutto della capacità di parlare alla testa e al cuore delle persone in modo onesto. Una capacità che non deriva tanto da una generica abilità a comunicare in modo efficace e innovativo, ma soprattutto della sapienza di costruire legami e relazioni: rapporti di fiducia tra le persone. 
Adesso arriva una mozione di sfiducia rivolta alla Sindaca, Sara Biagiotti; una mozione costruita con intelligenza sui problemi reali, prima tra la gente e poi in Consiglio Comunale, intravedendo alleanze al di là dei simboli e delle bandiere, mostrando di avere in testa qualcosa di diverso e di nuovo rispetto alle alchimie di apparato buone per le terze pagine dei grandi quotidiani nazionali, rubricate rapidamente dai lettori di buon senso alla voce Amarcord e altre smancerie romane. 
Per tutto questo e per quello che ancora ha da venire, noi stiamo con Sesto Bene Comune e saremo presenti martedì 21 a Sesto durante la seduta consiliare che voterà la sfiducia per portare il nostro sostegno e la nostra vicinanza ai compagni e alle compagne.

Direttivo di Buongiorno Livorno e Andrea Raspanti, portavoce di Buongiorno Toscana


Appuntamenti

Luglio 2015 Prossimo mese
L M M G V S D
week 27 1 2 3 4 5
week 28 6 7 8 9 10 11 12
week 29 13 14 15 16 17 18 19
week 30 20 21 22 23 24 25 26
week 31 27 28 29 30 31

Informazioni

SEGRETERIA
#BuongiornoLivorno
Scali Bettarini 4/e
57123 Livorno
segreteria@buongiornolivorno.it
 
Apertura:
Lunedì 18:30 - 20:00
Sabato 10:30 - 13:00
 
 
PEC:
segreteria@pec.buongiornolivorno.it
  
 
 

Accesso Utenti